EQUILIBRIUM BY NON VIOLENCE

Il contest

Afis proiect  EN ENV.jpg

Obiettivi

L’obiettivo generale del progetto è facilitare la consapevolezza degli effetti negativi del fenomeno della violenza nelle scuole e la sua diminuzione, formando gli psicologi scolastici a proposito di questo fenomeno.

Gli obiettivi specifici di progetto sono:

  1. Consapevolezza del fenomeno della violenza per gli psicologici scolastici le cause della violenza nella scuola

  2. Assicurare tecnich e metodi per la formazione continua per entrambi i gruppi target ed altri beneficiari indiretti che portaerà a diminuire il fenomeno della violenza nelle scuole

  3. Sviluppare le capacità professionali degli psicologi scolastici in relazione al fenomeno della violenza

  4. Lo sviluppo delle competenze cognitive di bambini ed adolscenti nelle scuole e la comprensione delle conseguenze negative della violenza

Facilitare la conoscenza delle situazioni violente subite dai studenti timidi ed introversi o da chi ha paura di parlare apertamente agli psicologi scolastici mediante un metodo innovativo (il Chatbot o Robot Anti-violenza).

Il fenomeno della violenza, della discriminazione e dell’abuso nelle scuole è un tema che preoccupa la società, per via della crescente diffusione del fenomeno in temi recenti. Per questo motivo è necessario promuovere consapevolezza nelle scuole dove si istruiscono i nostri bambini. I valori morali promossi dalla società, mediante la scuola e al famiglia si basa sull’acquisizione della conoscenza, le abilità e la formazione alle abilità che costribusciono alla fomrazione del profilo del giovane abile di integrarsi socialmente ed adattarsi alle nuove sfide.

Inoltre, questo problema non riguarda solo la Romania, ma si riscontra in altre forme ed intensità nella maggior parte delle nazioni Europee.

Gli studi condotti dall’Istituto delle Scienze delle Educazione, UNICEF, l’Agenzia Nazionale per le uguali opportunità tra uomo e donna, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, Save the Children e Brandwatch mostrano che la Romania è tra le nazioni dove il fenomeno della violenza nelle scuole è tra le più elevate, e la diffusione delle molestie è la più diffusa in assoluto. Nelle nazioni partner di progetto, la situazione è la seguent: a Cipro sono stati condotti studi dall’Osservatorio Nazionale sulla violenza nelle scuole e dal Centro per la Ricerca Educativa e Valutazione (CERE) mentre in Italy, gli studi condotti dall’Arcigay e dall’Università degli Studi di Sassari hanno mostrato che il fenomeno della violenza è in ascesa.

Gruppi target

Gruppo target: gli psicologi scolastici che insegnano nelle scuole rappresentano il gruppo target diretto. Lo psicologo scolastico è uno specialista nella psicologia educativa o nella consulenza psicologica, che studia i problemi psicologici specifici nel contesto scolastico, offre consulenza psicologica in campo educativo, porta avanti attività di ricerca psicologica. Lo psicologo scolastico lavora negli uffici scolastici e nelle istituzioni educative.

Per combattere questo fenomeno è necessario innalzare la consapevolezza e coinvolgere altri attori (genitori, leader, insegnanti), che sono beneficiari indiretti.

Assicurare queste relazioni è un’ulteriore competenza dello psicologo scolastico. C’è bisogno di nuova conoscenza e di migliori capacità per affrontare le nuove sfide sul fenomeno della violenza nella società contemporanea, che sono obiettivi di questo progetto.